Recensioni

VCUC: recensione emotivamente coinvolta

Ultimi Articoli

Recensione emergenti

RECENSIONE: La stessa rabbia negli occhi di Manuela Chiarottino

"Questo libro raccoglie tutti gli elementi indispensabili di un buon Young Adult e li propone in una miscela emotivamente avvincente: abbiamo una protagonista fuori dagli schemi e un interesse amoroso che fa scoppiare il cuore, un migliore amico colorato e brioso, un dramma alle spalle, tante piccole difficoltà quotidiane da superare e riferimenti a tematiche calde dell’adolescenza contemporanea. Lo stile dell’autrice è pulito, adatto ai temi e al target del libro, giovanile e un po’ romantico."

Turismo

DIARIO VCUC: tre giorni a Firenze con Alex ed Emme

Siete mai stati a Firenze? Alex ed Emme hanno trascorso tre giorni nella culla del Rinascimento italiano... La città li ha conquistati? Per scoprirlo leggete il post ;)

Nell'articolo troverete anche consigli per l'alloggio, alcuni buoni ristoranti e qualche dritta su come organizzare il tour ideale.

Film

RECENSIONE FILM: The Kissing Booth 2 (Netflix)

"A differenza di quanto capita spesso coi sequel, The Kissing Booth 2 non è una storia che poteva tranquillamente essere raccontata in mezz'ora ma che è stata eccessivamente diluita per arrivare a due ore di film, anzi... è proprio il contrario! Nella sua semplicità è una commedia ben costruita, romantica senza essere nauseante, divertente, colorata e piacevole da vedere. Mi ha soddisfatta completamente e in un certo senso mi ha anche sopresa, tanto è vero che dopo averla finita... l'avrei riguardata volentieri da capo!"

Recensione

RECENSIONE: Ci baciamo a settembre (a cura di Marco Erba)

"Come hanno vissuto la quarantena i ragazzi? Questa domanda ha guidato Marco Erba nella raccolta di una cinquantina di racconti scritti da studenti, adolescenti dalle medie alle superiori che si sono ritrovati più o meno all’improvviso privati di uno dei luoghi di incontro e socializzazione prima ancora che di apprendimento più quotidiani e allo stesso tempo necessari: la scuola."

Recensione

RECENSIONE: Io e te come un romanzo di Cath Crowley

"Ho iniziato a leggere Io e te come un romanzo perché ero alla ricerca di una bella storia d’amore, visto che non ne leggevo da parecchio. L’ho trovata? Non proprio: nonostante il romanzo di Cath Cowley non mi sia dispiaciuto, non posso nemmeno dire di averlo amato. Perché?"

Leggi la recensione per scoprire perché Marta non è rimasta completamente soddisfatta da questo libro...

Classici

COMMENTO: Dubliners di James Joyce – Grace, The Dead

Benvenuti al quarto e ultimo appunto con Dubliners! Oggi ho il piacere di parlarvi di Grace e The Dead, i due racconti conclusivi della collezione di James Joyce; Grace appartiene ancora alla quarta parte dell’opera, ovvero la vita pubblica, mentre The Dead (come già capiamo dal titolo) rappresenta l’ultimo gradino della vita umana, cioè la morte. 

Buona lettura!

Recensione emergenti

RECENSIONE: Isolato di Marco Arcangeli

"Un aspetto che mi ha sicuramente sorpresa di Isolato è la scelta del narratore: un mulo. In un primo momento potrebbe quasi far sorridere l’idea di seguire una storia raccontata da un animale – visto che non si tratta di una favola – eppure già dopo poche pagine si capisce che l’atmosfera del romanzo sarà tutt’altro che leggera..."

Classici

COMMENTO: Dubliners di James Joyce – A Little Cloud, A Mother

Benvenuti al terzo appuntamento con Dubliners! Oggi Marta vi parlerà di A Little Cloud e di A Mother, racconti appartenenti rispettivamente alla terza e quarta parte della collezione, cioè l’età adulta e la vita pubblica.

Recensione

RECENSIONE: I giorni del ferro e del sangue di Santi Laganà

"Un romanzo storico molto interessante, ambientato in un periodo – il X secolo – in cui la confusione regna sovrana: la penisola suddivisa in una moltitudine di regni dà luogo a un’instabilità permanente, il clima di diffidenza che regna tra popolo e potenti, tra potenti e Chiesa, tra Chiesa e popolo, tra poveri che vivono di espedienti e poveri che cercano di restare onesti è davvero sconcertante. Il Medioevo che l’autore ci dipinge è tenebroso, gli sprazzi di luce sono quasi inesistenti e l’autore si cura di farcelo sapere fin da subito."

Classici

COMMENTO: Dubliners di James Joyce - Eveline

Secondo appuntamento dedicato a Dubliners: Marta oggi vi parla di Eveline.

"Oggi affrontiamo il secondo gradino del percorso di vita presentato da Joyce, ovvero l’adolescenza. In questo post vi parlerò del mio racconto preferito di tutta la collezione: ecco a voi l’affascinante e incerta Eveline, protagonista del quarto racconto dell’opera."

Classici

COMMENTO: Dubliners di James Joyce – The Sisters, Araby

Marta inizia  a parlare di Dubliners, raccolta di racconti di James Joyce.

"Al centro di Dubliners, come si può ben capire già dal titolo, troviamo Dublino, la città natale dell’autore. Quest’opera è formata da una raccolta di quindici racconti, in cui Joyce ci presenta la vita di quindici cittadini di Dublino: quindici persone apparentemente lontane le une dalle altre, ma in realtà ben più vicine di quanto potrebbe sembrare. Che cosa le lega?"

Commento ai racconti The sisters e Araby.

Recensione emergente

RECENSIONE: Sghembestorie di Valentina Luberto

Sabrina Santamaria recensisce una particolare raccolta di racconti di Valentina Luberto.

"Un libro come Sghembestorie potrebbe essere il farmaco che funge da antidoto contro la presunzione insita nell’adulto che ha smarrito la spontaneità di un sorriso sghembo (in quanto curvo e questo potrebbe essere un implicito richiamo al titolo del libro) come i racconti di questa raccolta di un considerevole valore letterario."

Recensione

RECENSIONE: Ritratto in seppia di Isabel Allende

"La vita è protagonista ne La figlia della fortuna: una vita burrascosa, impegnativa, emozionante e appassionata. Anche in Ritratto in seppia la vita torna a raccontarsi, e lo fa questa volta attraverso una bambina – poi giovane donna – che di nome faceva Lai Ming ma che ora è conosciuta come Aurora del Valle..."

Serie tv

RECENSIONE SERIE TV: Merlin

Il primo aspetto che ho apprezzato della serie è stata sicuramente la scelta di modificare la leggenda originale di Artù e Merlino; d’altra parte la loro storia è stata rappresentata talmente tante volte che se si fossero attenuti agli eventi tradizionalmente conosciuti il rischio sarebbe stato di presentare un prodotto scontato, invece così facendo hanno creato qualcosa di nuovo e in un certo senso unico.
All’interno della serie ritroviamo gli stessi protagonisti della leggenda tradizionale, ma rappresentati in una chiave totalmente innovativa [...]
Recensione emergenti

RECENSIONE: Donne fino a epoca contraria di Adelaide J. Pellitteri

"Donne fino a epoca contraria (titolo estremamente suggestivo) propone una trentina di racconti con unico filo conduttore… Le donne. Donne del passato, donne del presente e anche donne del futuro; famiglia, figli, lavoro; amore, violenza e morte. Questa raccolta non si fa intimorire dalla vastità e dalla complessità dell’argomento, prova a toccarlo a sfiorarlo quantomeno in tutte le sue sfumature."

Serie TV

RECENSIONE SERIE TV: Tredici – stagione 4

Eccoci qui per parlare della quarta e ultima stagione di Tredici, serie tv che nel corso degli anni ha provocato una frattura sempre più evidente tra coloro che l’hanno amata e coloro che l’hanno profondamente odiata; personalmente io mi sono sempre schierata con i suoi sostenitori, infatti considero Tredici un’ottima serie tv con storia e personaggi ben sviluppati, ma soprattutto un prodotto televisivo che è stato in grado di mettere in evidenza temi e aspetti della vita dei giovani di cui spesso si preferisce non parlare.

Recensione emergente

RECENSIONE: Francesco (opera teatrale) di Gennaro Carrano

Adelaide J. Pellitteri recensisce Francesco, opera teatrale di Gennaro Carrano.

"Leggere un’opera teatrale non è lo stesso che leggere un romanzo, i sentimenti e l’essenza dei personaggi devono emergere dalle sintetiche battute dei dialoghi, e qui sta la bravura dell’autore, che ha saputo ben dosare tensione scenica e, personalmente, ho goduto della lettura di una opera teatrale, che a mio gusto, ho ritenuto valida; mi ha fatto venire le lacrime agli occhi. E se un autore riesce a toccarti l’anima, vuol dire che ha trovato le parole giuste."

Cinema

RECENSIONE FILM: L’altra metà (Netflix)

Alex recensisce, con poche e dense parole, il nuovo film di Netflix con protagonista Leah Lewis.

"L’amore è il nome che diamo al desiderio di essere uno, così Platone ci accoglie all’inizio di questo film, che è un fermo immagine dell’amore che poi evolve e inizia a muoversi, raccontando senza ghingheri l’essenza del sentimento più misterioso del mondo e le difficoltà dell’anima."

Articolo

Un sequel dopo l’altro

"Tra il 2016 e il 2019 sono usciti al cinema ben 11 film Marvel [...] altri sei sono programmati tra quest’anno e il 2022 e molti altri saranno realizzati negli anni a venire. Cosa voglio dirvi con questa lunga sfilza di titoli? Semplicemente che Hollywood vive di sequel – o, per meglio dire, di sequel, remake, rebook, prequel e spin off di ogni sorta. [...] Non credo tuttavia che questa notizia vi giunga nuova: vi sarete accorti anche voi, spero, di questa mania per il rifacimento e il prolungamento di storie già viste; mania che nell’ultimo decennio ha davvero preso il volo. Vi riporto un dato interessante: lo sapevate che dei cinquanta migliori incassi globali del lustro 2010-2015, solo tre pellicole non erano né linizio né il proseguimento di una saga?"

Recensione

RECENSIONE: La figlia della fortuna di Isabel Allende

"La figlia della fortuna non è una storia d’amore – o meglio, forse verso la fine lo diventa anche – bensì una storia di vita, una ricerca della propria libertà e di se stessi. Alcuni temi trattati (come il razzismo, la cupidigia e lo sfruttamento della prostituzione) sono ancora orribilmente contemporanei e reali. Questo libro è una buona occasione per abbandonarsi a una penna esperta e coinvolgente, che saprà accompagnarvi in un percorso di storie avvincenti e ottimi spunti di riflessione.
Lettura caldamente consigliata."

Recensione

RECENSIONE: Habibi di Craig Thompson

Emme cambia genere e vi parla di Habibi, una graphic novel di Craig Thompson.

"Come ho detto il tema che fa da fil rouge per tutta la storia è quello dell’amore in continua trasformazione tra i due protagonisti, ma l’autore affronta nel mezzo temi importantissimi come il sacrificio per la sopravvivenza di chi si ama, la schiavitù, la prostituzione, la religione, la crescita e l’idealizzazione di un amore che è sacro nello spirito e profano nella carne, che si svuota del suo significato più profondo e che fa paura e fa sentire inadeguati. Parla di transessualità, parla di inquinamento e fa denuncia sociale verso le differenze di classe."

Leggi VCUC

Puntate radio - season 3

VCUC highlights

Il rosa è maschilista

VCUC podcast - Ascoltalo su Spotify

Estate... in cento parole!

Concorso letterario

Iscriviti alla nostra Newsletter:

Contatti

EMAIL

info.vcuc@gmail.com

Seguici


Licenza Creative Commons
Vuoi conoscere un casino? blog di VCUC è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso https://www.vuoiconoscereuncasino.it/contatti/.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarci e in seguito provvederemo a rimuovere il materiale in questione.