Recensioni

VCUC: recensione emotivamente coinvolta

Ultimi Articoli

Recensione

RECENSIONE: Cursed di Thomas Wheeler (illustrato da Frank Miller)

Il giudizio di Emme è severo ma giusto.

"Con il ciclo bretone questo testo non ci azzecca nulla se non i nomi dei personaggi e di alcuni luoghi e piccoli elementi folkloristici. Fine. 
Si poteva dare qualunque altro nome ai personaggi e il tutto avrebbe funzionato (male) ugualmente, anzi paradossalmente sarebbe potuto essere meglio, disancorandosi dalle aspettative che determinati immaginari si portano inesorabilmente dietro."

Serie tv

Vi consiglio una serie tv: Law & Order – SVU

Questa lunghissima serie, per chi non lo sapesse, segue le vicende di un’unità di polizia di New York che si occupa di crimini sessuali e violenze contro i minori vittime “speciali” in poche parole, termine usato per riferirsi alla posizione svantaggiata in cui queste vittime spesso si ritrovano.

Nel post trovate alcuni buoni motivi per guardarla.

Recensioni

RECENSIONE: La catena d’oro di Cassandra Clare

La catena d’oro si colloca dopo gli eventi di The Infernal Devices. I tre filoni narrativi principali, infatti, sono condotti da James e Lucie Herondale, figli di Tessa e Will Herondale, e Cordelia Carstairs, nipote di Jem Carstairs.

Dopo dieci anni di attività demoniaca quasi del tutto inesistente, a Londra gli Shadowhunters si trovano costretti ad affrontare demoni mai visti, in grado di resistere alla luce del sole e, soprattutto, di provocare ai nostri amati cacciatori ferite inguaribili. Così, nel caos generale dell’Enclave, i giovani Shadowhunters di Londra si mettono alla ricerca del colpevole di tutto ciò.

Femminismo

Femvertising: il femminismo pop che serve a vendere

Pubblicità e femminismo come ci combinano?
Oggi parliamo proprio di "femvertising", ovvero il femminismo pop che serve a vendere - uno stile di pubblicità basato sul women empowerment che mira a far emergere il potenziale femminile, portando le donne ad aumentare la stima di sè."

Recensione

RECENSIONE: Non è per snob di Leopoldina Pallotta della Torre

"In questo manuale – perché alla fine è proprio un manuale di buone maniere – vengono trattati diversi aspetti del vivere civile, dall’abbigliamento ai pasti, dai viaggi alla conversazione, dai saluti al web.
Ribadisco che – sempre a mio parere – quest’opera per tre quarti manca di calore, di vicinanza al lettore, di pragmatismo."

Concorso letterario

In mille parole - Genitorialità: BUM BUM BUM di Adelaide Pellitteri

La vincitrice della quinta edizioni del concorso In mille parole è Adelaide Pellitteri con il racconto Bum bum bum.

Nel post trovate il testo integrale e il podio del concorso.

Recensione emergenti

RECENSIONE: Le verità di Numeesville di Simona Di Iorio e Ilaria Ferraro

"Vorrei fare i complimenti alle autrici, Simona Di Iorio e Ilaria Ferraro, per la maestria con cui hanno gestito gli intrecci, arricchendo la trama principale di alcune sottili sotto-trame, condendo il tutto con una buona dose di mistero, ansia e adrenalina.
Mi sento davvero di consigliare questo libro a tutti gli amanti del thriller e non solo: sono rimasta piacevolmente colpita da ogni aspetto di questo romanzo, dalla trama ai personaggi, dallo stile coinvolgente all’assenza di refusi (il testo è assolutamente curato!).
L’effetto droga è garantito: proverete un bisogno impellente di scoprire il colpevole
."

Economia e femminismo

Il rosa è maschilista? – Womenomics

Womenomics (crasi tra women e economics) è un neologismo, diffuso nel 2006 dall’Economist, che definisce la teoria economica secondo la quale il lavoro delle donne è il più importante motore dello sviluppo mondiale.
Questo modello economico è stato teorizzato per la prima volta nel 1999 da Kathy Matsui, un’analista dell’istituto bancario Goldman Sachs, per dimostrare come il Giappone potesse uscire da una grave crisi economica e risolvere al contempo i propri problemi demografici. Si tratta di una teoria che potrebbe essere applicata anche all’Italia, visto che il nostro Paese soffre di ben noti problemi demografici e ha un’occupazione femminile inferiore al 50%.

Evento

BLOGTOUR + GIVEAWAY: Le verità di Numeesville – 10 motivi per leggerlo

Oggi noi di VCUC abbiamo il piacere di ospitare l’ultima tappa di un bel blogtour dedicato al thriller Le verità di Numeesville. Le autrici, Simona Di Iorio e Ilaria Ferraro, in più occasioni hanno definito questo libro come “una storia mozzafiato”… Io ho terminato di leggerlo pochi giorni fa e devo ammettere che hanno scelto il termine corretto: Le verità di Numeesville è davvero mozzafiato!

Grazie a questo evento avrete anche voi la possibilità di leggerlo: le autrici hanno infatti messo in palio una copia cartacea del libro. Per scoprire come vincerla, seguite le istruzioni in fondo a questo post. Ora, invece, vi do dieci buoni motivi per iniziare questa lettura il prima possibile 🙂

Recensione emergenti

RECENSIONE: Il soffio della speranza di Cinzia Baldini

Recensione a cura di Adelaide J. Pellitteri.

"La scrittura è molto scorrevole sebbene, per i miei gusti, “ricca” di aggettivi, quindi un tantino ridondante. Anche la trama è fluida e coerente, e per questo motivo mi trovo in imbarazzo nell’affermare che, nonostante ciò, il libro non mi ha conquistata del tutto. Sicuramente è solo colpa mia. Avendo vissuto lo stesso dramma, avrei sperato in un coinvolgimento emotivo più forte. So bene cosa significhino l’attesa, la delusione, il “soffio di speranza” che ripetutamente si rianima e si spegne ogni mese o ad ogni ciclo di cure. In questo testo mi è mancato il pathos: c’è la storia, sì, ma l’anima zoppica."

Articolo sociologia

Femminismo – uguaglianza e differenza

Uguaglianza e differenza rappresentano le due anime del pensiero femminista, i due poli di riferimento tra cui oscillano le varie correnti a partire dal cosiddetto primo femminismo, cioè il movimento delle donne di fine Ottocento e inizio Novecento. Come è avvenuto per i concetti di sesso e genere, in una prima fase sono stati concepiti in maniera distinta e contrapposta, per poi essere considerati intrecciati tra loro e sfociare, per esempio, nel concetto di pari opportunità.

Sociologia

Il rosa è maschilista? – sesso, genere e superiorità maschile

Oggi vorremo offrirvi un piccolo assaggio della puntata Il rosa è maschilista?, spiegandovi in breve due concetti che rivestono un ruolo di primo piano nelle scienze sociali, ma che spesso vengono confusi nel linguaggio comune: sesso e genere.

Recensione classico

RECENSIONE: Il vecchio e il mare di Ernest Hemingway

Emme recensisce Il vecchio e il mare di Ernest Hemingway.

"Questo breve romanzo ti trascina nella narrazione e ti fa vivere quello di cui leggi, grazie a una sapiente regia, a descrizioni perfette dei gesti dei personaggi e grazie all’utilizzo di un linguaggio che rimanda alle parlate popolari con i loro modi di dire e le loro forme particolari. [...]
Leggendo questo testo si sente il sapore della salsedine, il caldo abbraccio del sole, lo scroscio delle onde, si sente lo spirito della pesca… In altre parole, con Il vecchio e il mare Hemingway ti porta dove vuole e ti ci tiene incollato fino alla fine."

Recensione

RECENSIONE: La Piccola Farmacia Letteraria di Elena Molini

Marta recensisce La Piccola Farmacia Letteraria di Elena Molini, edito da Mondadori.

"A chi consiglio questo libro? A chi, come Blu, “respira” libri dalla mattina alla sera, e in generale a chiunque sia amante della vita, perché alla fine dei conti quello che Blu ci insegna è l’importanza di buttarsi nella mischia e di godersi ogni singolo millesimo del viaggio che si compie."
Review party

REVIEW PARTY: Fiori di loto di Manuela Chiarottino

Sabrina Santamaria recensisce "Fiori di loto" di Manuela Chiarottino.

"In questa narratio vivendi il fiore di loto è dunque un metaforico pretesto per disquisire dell’impervio e secolare dibattito sui diritti della donna, non più inteso come sesso debole (romanzi come Una donna di Sibilla Aleramo e Casa di bambola di Ibsen ce lo rammentano), semmai, invece, come persona avente uguali opportunità rispetto all’uomo"

Articolo

COVID-19: gli errori che promuovono una psicosi

Perché siamo impazziti? Parliamo del rapporto tra coronavirus, informazione sensazionalistica e irrazionalità umana. In breve? Cerchiamo di capire come nasce una psicosi.

"In situazioni come questa bisogna tranquillizzare le persone e ridimensionare il fenomeno alla sua reale entità, evitando di sottovalutare i rischi ma allo stesso modo evitando di ingigantire una situazione che, seppur grave e drammatica, non è apocalittica." 

English review

REVIEW: They both die at the end by Adam Silvera

Alex talks about They both die at the end, a young adult novel by the author Adam Silvera.

"I strongly recommend this novel to those readers who are looking for a meaningful, devastating and charming experience. And remember: it is never too late to live. You should really start doing what you love and what makes you happy. Your future is uncertain, but you can change your present."

Recensione film

RECENSIONE: P.S. Ti amo ancora – Netflix

P.S. Ti amo ancora è meno sorprendente del film precedente, meno ritmato, con una trama più classica (lei-lui-l’altro) e in qualche modo meno inaspettato; tuttavia la sua forza rimane: anche questo film – forse addirittura più di Tutte le volte che ho scritto ti amo – riesce a raccontare con sincerità l’amore adolescenziale, con tutte le paure che questo porta con sé. [...] È difficile capire come gestire una “relazione seria”, è difficile trovare e fissare dei limiti – dei confini – tra due persone, è difficile amalgamarsi rimanendo se stessi, è difficile aprirsi e conservarsi allo stesso tempo… P.S. Ti amo ancora mette a nudo questi sentimenti in tutte le loro sfumature e con il giusto pizzico di ingenuità. [...]

Recensione

RECENSIONE: Dilettanti.com di Andrew Keen

Andrew Keen è un provocatore e Dilettanti.com è una critica - a dir poco feroce - del Web 2.0.

"La democratizzazione dell’espressione per Keen non vale, perché solo chi sa può parlare. Chi non sa dovrebbe, quantomeno, prima ascoltare, imparare e poi, forse forse, valutare di esprimere un parere. Ma senza titoli farebbe comunque meglio a stare zitto.
Il discorso di Keen è appassionato, il futuro dell’informazione e della cittadinanza gli stanno profondamente a cuore, è aggressivo, non teme di suscitare reazioni negative… anzi, le cerca appositamente. Il suo obiettivo è smuovere le coscienze."

Articolo

Anna Maiorano, sempre col sorriso nonostante il tumore

Oggi il blog ospita un articolo completamente diverso dal solito. Non parleremo, infatti, di libri e di autori, bensì vi racconteremo la storia di una giovane donna che sta affrontando una delle sfide più drammatiche dell’esistenza umana… con il sorriso. In occasione della Giornata della Vita, ecco a voi una storia in cui “la vita trionfa”.

L'articolo è uscito anche in versione ridotta sul numero di oggi de L'Eco di Bergamo

Psicologia e letterarura

Vuoi conoscere un bestiario? – ground zero: la paura dietro ai mostri

"Conoscere il nemico: una prospettiva teorica per leggere la paura e un assunto sulla natura umana."

In questo lungo articolo Emme esplora le basi psicologiche della paura che possono essere associate all'origine dei personaggi dell'horror.

Bibliografia e consigli di lettura in calce.

Leggi VCUC

Puntate radio - season 3

VCUC highlights

Il rosa è maschilista

VCUC podcast - Ascoltalo su Spotify

In mille parole #5: genitorialità

Concorso letterario - scadenza 13 marzo 2020

Iscriviti alla nostra Newsletter:

Contatti

EMAIL

info.vcuc@gmail.com

Seguici


Licenza Creative Commons
Vuoi conoscere un casino? blog di VCUC è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso https://www.vuoiconoscereuncasino.it/contatti/.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarci e in seguito provvederemo a rimuovere il materiale in questione.