Ultimi Articoli

Libri

RECENSIONE: Un principessa per due re di Philippa Gregory

[…] Questo romanzo non si focalizza molto sugli avvenimenti storici, quanto piuttosto su come li vive la stessa Elisabetta, costretta a un matrimonio senza amore con un uomo che considera suo nemico, e immersa in un ambiente che continua a tramare rivolte e cambi di vertice.
Elisabetta sposa il re, viene incoronata regina, partorisce il futuro re, principi e principesse reali… eppure continua a rimanere impotente, inascoltata quando avrebbe consigli utili da dare al marito, ignorata o addirittura guardata con sospetto. La principale ragione di questa sua estromissione forzata da ogni forma di potere è la madre del re, Margaret Beaufort, una donna fredda, calcolatrice, fervente religiosa che non vede né sente altra ragione se non la propria. Lei vuole a tutti i costi essere la donna più importante del regno e non lascia alla nuora alcuno spiraglio per emergere.
Ho apprezzato molto che l’autrice abbia deciso di raccontare la storia attraverso le vicende e le macchinazioni delle donne che sono state intorno e contro Henry VII: sua madre, sua moglie, sua suocera e infine la moglie del suo nemico, di cui si innamora. […]

Autori emergenti

RECENSIONE: Il giardiniere con i guanti di grafite di Francesco Nicolò

Uno scrittore sfinito dai sensi di colpa mette nero su bianco la sua vita: si tratta di vere e proprie confessioni che scrive a se stesso appellandosi “vecchio io”. Ossessionato fin dall’adolescenza dal sogno di diventare un grande scrittore, ripercorre le tappe che hanno scandito la sua trasformazione da sognatore a preda di un incubo.

Ho sintetizzato al massimo la trama perché preferisco recensire Il giardiniere con i guanti di grafite servendomi dei tanti stralci che ho evidenziato leggendolo. Premetto che si tratta di un libro tanto strano quanto intrigante, certamente diverso dai soliti, per me originale. Una trama che oscilla tra immaginazione e realtà, che lascia trasparire quanto in là si possa arrivare con la forza delle parole e quanto si è disposti a spingersi oltre il lecito quando si è vittime del proprio ego. […]

Il paziente di Juan Gomez-Jurado, foto dell'ebook
Libri

RECENSIONE: Sarai il mio amante di Eleanor Rigby

Ho conosciuto le sorelle Marsden nel primo romanzo della serie Accordi Indecenti, dal titolo Sarai la mia sposa, la cui trama gira intorno a Florence, l’esuberante e ribelle gemella di Frances, protagonista di questo secondo volume. La nuova “eroina” è altrettanto anticonformista, se non a tratti addirittura sovversiva: alcuni anni prima delle vicende qui narrate, è scappata per sposare un uomo povero e senza titoli, del quale non era nemmeno innamorata ma che sapeva assolutamente come toccarla nei punti giusti… Insomma, non una fuga d’amore bensì una fuga “di passione”. In seguito allo scandalo – e alla morte di lui – è stata costretta a passare diverso tempo “in esilio” a casa di una vecchia e malaticcia prozia irlandese. A Frances i costumi e le regole della buona società sono sempre andati stretti, e ha dunque cercato di sfidarli e liberarsene. […]

every summer after libro
Libri

COMMENTO: Every Summer After – Un’estate dopo l’altra di Carley Fortune

“Every Summer After” mi ha ricordato molto “The Summer I Turned Pretty” per trama, personaggi e atmosfere.
Qui il “luogo felice” della protagonista è una casa al lago (e non al mare), dove trascorre molte estati della sua adolescenza in compagnia dei due ragazzi che vivono nella baita accanto.
Persefone Fraser (Percy per gli amici) è una ragazzina un po’ insicura con una grande passione per l’horror e la scrittura; i due fratelli Florek invece sono molto diversi tra loro: Charlie, il maggiore, è bellissimo e un po’ strafottente; Sam, il minore, è un intellettuale abbastanza impacciato ma ricco di sorprese. Tra incredibili traversate del lago, serate trascorse a lavorare nel ristorante di mamma Sue Florek e maratone di film dell’orrore, tra Percy e Sam nasce un’amicizia profondissima che si trasforma piano piano in qualcosa di più… […]

ebook loathe to love you foto in campagna
Evento

REVIEW PARTY: Canto di Sogni di Lorenzo Bosisio

[…] Questo nuovo romanzo di Lorenzo Bosisio – di cui sul blog abbiamo già recensito diverse opere, come Adam – Origine e Oltrebosco  unisce due anime, romance e fantasy, mantenendole in buon equilibrioCanto di Sogni racconta una storia d’amore, che non monopolizza però le vicende, e racconta di un potere fantastico, che non oscura però mai la componente umana della storia. A dire “fantasy” verrebbe infatti da pensare a draghi, vampiri, cacciatori di demoni e quant’altro; qui invece il mondo “magico” è una realtà che abitiamo tutti ogni notte, ovvero il mondo dei sogni. Marco, a differenza di tutti gli altri esseri umani, è in grado di muoversi più o meno liberamente in questo universo onirico, controllando in parte i sogni propri e altrui, e producendo delle conseguenze anche nella realtà. L’origine del suo potere non viene spiegata, si sa che è ereditario (il suo bisnonno lo aveva), ma l’autore non fornisce ulteriori spiegazioni. Proprio per questo mi sento di dire che Canto di Sogni è un romanzo di formazione travestito da fantasy, poiché – pur essendo presente – la componente fantastica costituisce solo una scusa per consentire a Marco di affrontare le sue paure e i suoi demoni interiori… i quali possono essere pericolosi tanto quanto i demoni in carne e ossa di tanti altri libri, e forse anche di più. […]

libro "La leggenda degli Unici" di Alessandro Ricci con elementi da gioco di ruolo
Evento

REVIEW TOUR: I racconti di Elmoni – La leggenda degli Unici di Alessandro Ricci

[…] Ogni personaggio rappresenta un archetipo: la ragazza modello, lo svampito che è troppo immerso nel suo mondo dei sogni, il ragazzetto che non sa ancora chi è e cosa vuole diventare, il ragazzo che si protegge rivalendosi sugli altri; ognuno di loro con una famiglia altrettanto archetipica con genitori assenti, troppo presi a farsi la guerra tra loro, troppo protettivi, o troppo impegnati a fregiarsi dei successi dei figli. Il discorso è rivolto a un pubblico di ragazzi, ragazzi che non troverebbero difficolta a rispecchiarsi in quegli stereotipi e a rivedere amici, conoscenti, parenti.
Come dicevo il fulcro qui è il cammino dell’eroe, e la storia fantasy è tutta un pretesto per far crescere i protagonisti, permettergli di maturare, e di trovare una loro soluzione che potrebbe ispirare anche i giovani lettori, portarli a porsi delle domande, a risolvere ansie, insicurezze e paure, ad affrontare con uno sguardo nuovo i conflitti e a migliorarsi, come persone. Il messaggio è arrivato forte e chiaro (scusa Alessandro se non lo ho compreso e se nelle prime righe ti ho fatto venire un infarto), accompagnato anche da alcuni sottotesti “sociali” che sono stati colti e apprezzati, proprio per il modo con cui sono stati affrontati: chiaro, preciso, leggero ma non banalizzante. […]

Libri

RECENSIONE: Fidanzati dell’inverno – L’Attraversaspecchi di Christelle Dabos

[…] Nonostante lo sviluppo per certi versi piuttosto scontato, nel complesso la storia raccontata da Christelle Dabos non mi è dispiaciuta. Il problema, secondo me, è il ritmo della narrazione, che ho trovato troppo lento; inoltre i fatti realmente importanti si contano sulle dita di una mano: ammetto di aver saltato un po’ di pagine durante la lettura (cosa che di solito non faccio mai) dal tanto che ho trovato alcuni passaggi noiosi. Io non sono un’amante dei libri con un ritmo lento, però se la lentezza è compensata da una storia ricca di avvenimenti rilevanti (come potrebbe essere il caso di Shadowhunters) trovo comunque la lettura piacevole; purtroppo nel caso de Fidanzati dell’inverno non é stato così. […]

libro love on the brain al mare
Libri

RECENSIONE: Omicidio al Grand Hotel di Beate Maly

Siamo in Austria all’inizio degli anni Venti e Ernestine Kirsch è un’insegnante in pensione che, per un inaspettato colpo di fortuna, si trova a partecipare a un esclusivo weekend di beneficienza sulle Alpi con incluse lezioni di tango. Appassionata di danza (anche se priva del minimo senso del ritmo e della grazia), Ernestine coglie l’occasione al volo, e anzi trascina con sé l‘amico di una vita, il farmacista Anton Böck.
Fin dal principio la protagonista si presenta come una novella Miss Marple: non più giovane, è però dotata di un eccezionale spirito di osservazione, di grande intuizione e della necessaria voglia di ficcare il naso nelle faccende altrui. Ed è proprio per questo che, quando uno dei ricchi ospiti del lussuoso Grand Hotel Panhans viene ucciso e la polizia non riesce ad arrivare sul luogo a causa di una tormenta di neve, Ernestine decide di prendere in mano il caso. Il povero Anton – come ogni buon Watson o Hastings che si rispetti – non può far altro che dar corda dall’esuberanza dell’amica, fornendo qua e là qualche goffo aiuto e gustandosi al meglio le ottime cene offerte dall’hotel. […]

Libri

RECENSIONE: Luce e Tenebra di Rick Riordan e Mark Oshiro

Nico é sempre stato il mio personaggio preferito all’interno del mondo creato da Rick Riordan (a parte Percy, ovviamente), perciò quando ho letto che sarebbe uscito un libro dedicato proprio a lui non ho potuto che fare i salti di gioia. Inizialmente ero un po’ scettica sul fatto che il romanzo sarebbe stato scritto a quattro mani da Riordan e Mark Oshiro, infatti – io che amo la scrittura del primo – temevo che la voce di un altro autore potesse in qualche modo rovinarla… insomma volevo godermi soltanto il mio caro zio Rick. In realtà devo ammettere che il risultato finale non mi è dispiaciuto affatto. […]

Libri

RECENSIONE: In cerca di me di Sumaya Abdel Qader

La terza media sta per iniziare e la professoressa Maria (è il cognome, come chiarisce subito la protagonista) ha chiesto ai suoi alunni di scrivere un tema per raccontare se stessi e la propria famigliaQuesta richiesta manda Fairùz, voce narrante e personaggio principale di questo libro, un po’ nel pallone: come può spiegare la sua storia senza risultare troppo “strana”? Da dove partire? Cosa la definisce di più? Eh già, perché la sua identità non è chiarissima nemmeno a lei: italiana di origini arabe (il papà è giordano, la mamma palestinese ma nata in Kuwait…), musulmana, un po’ timida, il suo nome significa turchese (come il colore e la pietra), ha un fratello, due sorelle (una molto gentile, l’altra non troppo)… quali di questi elementi sono più importanti? Tutto il libro è un viaggio alla scoperta di se stessa, un percorso per rispondere alla domanda “chi sono io?”. […]

Sociologia

COMMENTO: Pentirsi di essere madri di Orna Donath

Questo libro riporta i risultati di un ricerca qualitativa condotta tramite interviste con madri che si definiscono “pentite”. Non credo abbia senso scrivere una vera e propria recensione di un saggio del genere, perciò mi limiterò a mettere in risalto alcuni punti che ritengo particolarmente rilevanti e che aiutano a riflettere sulla condizione di madre.

1. Le donne intervistate dalla sociologa Orna Donath sono pentite della maternità, non dei propri figli, ovvero: odiano lo stato di madri e preferirebbero non essere mai diventate madri, ma non odiano i propri figli. Può risultare difficile da comprendere, ma è importante. Per semplificare molto: vorrebbero che i figli non fossero mai nati e sarebbero contente se potessero farli sparire come per magia, ma non vorrebbero ucciderli. Non stiamo parlando di potenziali assassine, bensì di donne che non vogliono i figli che purtroppo hanno. […]

Libri

RECENSIONE: Love, Theoretically di Ali Hazelwood

Anche in questo romanzo non mancano i marchi di fabbrica di Ali Hazelwood: ambientazione nell’universo STEM, un protagonista maschile davvero enorme (e dal cuore di panna), una storia d’amore enemies-to-lovers coi fiocchi. Gli ingredienti ci sono tutti, e come sempre funzionano bene.

La protagonista di questo romanzo si chiama Elsie, è una professoressa di fisica a contratto e nella vita di tutti i giorni… arranca per stare a galla. In tutti i suoi libri l’autrice accenna alle difficoltà economiche di chi lavora nel mondo accademico, ma in questo volume ha deciso di trattare il tema in modo più esteso, sottolineando più volte la precarietà della condizione di Elsie e rendendo il suo personaggio una sorta di manifesto contro questa situazione. Lavoro a parte, la protagonista ha anche un’altra caratteristica piuttosto rilevante: non riesce a fare a meno di compiacere gli altri; è brava a leggere il “pubblico” che le sta di fronte e cerca sempre di dare agli altri la versione di lei che preferiscono. […]

Ebook di Hell Bent con fiori viola
Libri

RECENSIONE: La catena di spine di Cassandra Clare

[…] Concentriamoci però ora sul capitolo finale della trilogia The Last Hours, degna conclusione di una saga che mi ha convinta pienamente fin dall’inizio. Un primo punto di forza del romanzo (e più in generale di tutta la trilogia) è la semplicità della trama: fin da subito la Clare ha costruito una storia chiara, ma non per questo noiosa o eccessivamente prevedibile. Ho apprezzato anche la scelta di mettere spesso al centro le relazioni tra i personaggi, infatti proprio come nei due precedenti romanzi anche in questo la scrittrice ci regala un’abbondante dose di romance… e a una romanticona come me ciò non può che piacere! […]

donna che legge l'agghiacciante caso del gatto nella minestra
Libri

RECENSIONE: Il mistero di Agatha Christie di Marie Benedict

Agatha Christie nel 1926 sparì per dieci giorni. Polizia, giornali e pubblico si mobilitarono per ritrovarla. La versione ufficiale dice che soffrì di amnesia e si allontanò da casa. La versione non ufficiale (ma poi non così improbabile) di Marie Benedict invece racconta di una donna geniale che mette in piedi un piano perfetto per incastrare e punire il terribile marito (per di più adultero) che per anni l’ha fatta soffrire. In questo romanzo l’autrice avanza una spiegazione che tiene conto di Agatha Christie come donna, ma anche e soprattutto come mente sopraffina in grado di creare le più brillanti trame poliziesche della storia del giallo. […]

bestiario sentimentale, raccolta racconti, autunno
Libri

RECENSIONE: Brooklyn di Colm Tóibín

Enniscorthy, anni Cinquanta: in questa cittadina irlandese non c’è lavoro per nessuno, e Eilis Lacey non ha davanti a sé grandi prospettive per il futuro. È una giovane donna brava a far di conto, paziente e senza particolari guizzi nelle sue giornate. La sorella maggiore Rose, suo modello quasi irraggiungibile di perfezione, lavora come contabile, mentre i fratelli maschi sono tutti emigrati in Inghilterra per cercare lavoro. Per Eilis arriva però un’opportunità inaspettata: Padre Flood le ha trovato un posto di lavoro e un alloggio negli Stati Uniti. È arrivato il momento di partire e scoprire una nuova vita. […]

red, white, royal blue - libro nel parco
Libri

RECENSIONE: Red, White & Royal Blue di Casey McQuiston

Questo libro ha tutte le carte in regola per essere un ottimo romance, eppure qualcosa non mi ha convinta. Non che sia brutto – non lo è affatto, anzi, è molto carino – ma non mi ha conquistata a pieno. Forse perché mette insieme fin troppi elementi: una relazione enemies to lovers, la scoperta dalla propria sessualità, la politica internazionale… Ecco, sì, forse è proprio quest’ultimo punto ad avermi lasciato un po’ perplessa. Ma andiamo con ordine. […]

Cultura e società

Il Diario di Anna Frank è un falso? Faurisson dice di sì.

Le camere a gas non sono mai esistite; sei milioni di ebrei non sono mai morti – sono solo emigrati; il Diario di Anna Frank è un falso; l’Olocausto è un’invenzione dei sionisti. Queste sono alcune delle posizioni sostenute dagli autori “revisionisti” – come si descrivono loro – della Shoah. Per il resto del mondo sono semplicemente dei negazionisti (un po’ complottisti, perché dove c’è negazione il ricorso al complotto si rivela sempre necessario). Quest’anno per la Giornata della Memoria ho deciso di preparare un articolo un po’ diverso dal solito: non parleremo infatti di un romanzo a tema, bensì di un saggio – L’irritante questione delle camere a gas di Valentina Pisanty […]

English

REVIEW: Autoboyography di Christina Lauren

[…] This novel deals with some delicate themes, which are almost inseparable: teen age, sexuality, family and religion.
Teenagers live a very difficult age, a period of self-discovery and choices, a time in which they build relationships and their future. Tanner can’t be the real himself, he has to hide, to lie low; otherwise Mormons would look at him like he is an alien. Because he’s different and doesn’t fit into their perfect world: gay people are not in God’s plan.
Sebastian knows this very well; nevertheless he can’t forget Tanner’s eyes, his look burned his skin and left a permanent sign. […]

Società

Fenomeno TOKENISMO: quando la politica usa i giovani come fantocci

[…] Nello stesso periodo ho, invece, visto i candidati delle altre liste in corsa per il mio comune (ma anche per altri paesi) e ho notato diversi nomi di giovani (e giovanissimi) che conoscevo. Ragazzi e ragazze che però non si erano mai attivati precedentemente per questioni politiche né sociali o civili. Addirittura ragazzi che, pur essendo in lista, non si sono mai pronunciati su alcun argomento perfino durante la stessa campagna elettorale. Insomma, sono stati dei fantasmi, nulla più di un nome su un foglio. Devo ammettere di aver apprezzato che la mia lista, dopo il mio rifiuto, non si sia messa disperatamente a cercare un “gggiovane” con cui sostituirmi, perché ai ragazzi e alle ragazze la politica deve dare spazio, ma non deve trasformarli in simboliche belle statuine da spendere solo in campagna elettorale… E dopo questa mia breve introduzione, passo la palla a Emme, che oggi vi spiega il fenomeno del tokenismo. […]

Libri

RECENSIONE: The Last Hours – La catena di ferro di Cassandra Clare

La catena di ferro è il secondo capitolo della trilogia The Last Hours, la nuova serie di Cassandra Clare incentrata sulla storia di Cordelia Carstairs, James e Lucie Herondale. Se già avevo adorato il primo libro della trilogia, La catena d’oro, questo secondo romanzo l’ho amato ancora di più.

Il primo punto forte di The Last Hours è sicuramente l’ambientazione, senza ombra di dubbio la Londra di inizio ‘900 diffonde un fascino straordinario: carrozze, abiti elegantissimi e variopinti, balli e feste in sontuose sale… La Clare ha prestato moltissima attenzione a ogni singolo dettaglio relativo all’ambientazione e devo dire che è stata magistrale nel ricreare atmosfere incantate. […]

Serie tv e attualità

Polizia e razzismo: Chicago PD e Law & Order SVU

[…] Una serie di lunghe peripezie sono l’occasione perfetta per portare alla nostra attenzione tanti timori e tanta rabbia che i personaggi – e gli stessi spettatori americani, suppongo – si tenevano dentro: Ruzek può in qualche modo prendersi parte della colpa delle azioni di poliziotti bianchi e razzisti solo perché è bianco? La comunità nera può ritenere qualunque poliziotto bianco almeno in parte responsabile? E sono tutti razzisti? E uno come Rusek – che, lo sa pure Atwater, poco ma sicuro non è razzista nemmeno un po’ – cosa dovrebbe fare per stare nel giusto? La colpa dei padri ricade sui figli? (O, in questo caso, forse è meglio dire: la colpa della nostra comunità ricade su ognuno di noi?). L’accesa discussione tra i due amici – Adam e Kevin – è sconvolgente al punto giusto, struggente, vera. […]

Professionismo e stereotipi di genere
nel book influencing femminile

Da non perdere:

VCUC kids

Laboratori creativi per bambini

Iscriviti alla nostra Newsletter:

Contatti

EMAIL

info.vcuc@gmail.com

Seguici


Licenza Creative Commons
Vuoi conoscere un casino? blog di VCUC è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso https://www.vuoiconoscereuncasino.it/contatti/.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarci e in seguito provvederemo a rimuovere il materiale in questione.