RECENSIONE: The Ghostwriter di Manuela Chiarottino

TITOLO: The Ghostwriter
AUTRICE: Manuela Chiarottino
EDITORE: Dri Editore
PAGINE: 229

TRAMA:
Un uomo celato dal mistero.
Una donna determinata.
Una scelta capace di cambiare delle vite.
Bram è il miliardario più chiacchierato del momento e ha un segreto da proteggere a qualsiasi costo.
Susan ha solo una possibilità per realizzare il suo sogno: scrivere un romanzo sul segreto di Bram.
Una convivenza inaspettata e una sola regola: niente sesso.
Ma il segreto, in realtà, cela qualcosa che Susan non avrebbe mai immaginato.
Fughe, bugie, false identità…
E poi la scelta più difficile.
A cosa sei disposta a rinunciare per amore?

RECENSIONE

Ricco, fin troppo affascinante, arrogante e un po’ prepotente, ma che nel profondo nasconde un cuore d’oro… Cosa? Questa descrizione vi ricorda qualcuno? Eh già, ma no. Non stiamo parlando di Christian Grey… di suo fratello gemello perduto alla nascita però sì. O meglio, “fratello gemello” si fa per dire: sicuramente Bram Holmes ha parecchio in comune con Mr Cinquanta Sfumature, ma no, Mr Grey non ha un fratello perduto alla nascita (e meno male, direi, vista l’infanzia già abbastanza disastrosa che E.L. James ha previsto per lui).

Insomma, se vi piacciono i cattivi ragazzi in cerca d’amore, The Ghostwriter è il romanzo giusto per voi… e vi consiglio, dunque, di continuare a leggere questa recensione.

Bram Holmes ha quasi tutto ciò che un uomo potrebbe desiderare nella vita: soldi, fama, successo, donne. Tutto va a gonfie vele. Finché il suo elicottero non precipita e lui, a causa dell’incidente, perde la vista. In questo stato lo incontra – tramite un sotterfugio a dir poco spassoso – Susan, un’aspirante giornalista sportiva costretta dal suo capo a reperire un super scoop sul milionario più famoso d’America. Susan è l’esatto contrario di tutte le donne che Mr Holmes è abituato a frequentare (e richiedere…): è una ragazza semplice, pulita, acqua e sapone, che vorrebbe solo realizzare il proprio sogno lavorativo in modo onesto. Purtroppo lo sviluppo delle vicende iniziali rende il suo compito sempre più complesso, e strani intrighi e misteriosi attentati la costringono a passare alcuni giorni chiusa in una casa sperduta in mezzo ai boschi in compagnia del solo Bram Holmes. Il quale, tra l’altro, è convinto che lei sia una escort (ma per scoprire l’origine di questa copertura dovete leggere il libro).

Nel corso delle pagine abbiamo modo di ricostruire pezzo dopo pezzo i due personaggi principali, e devo dire che entrambi incarnano quasi alla perfezione i cliché del genere: lui è un bello e dannato con un passato difficile, un’anima rude in cerca d’amore e salvezza; lei è una buona e brava ragazza ignara delle sue molte qualità. Questa aderenza ai prototipi del romance soddisferà a pieno le amanti (e gli amanti) del genere; personalmente credo che l’autrice abbia saputo combinare bene le caratteristiche imprescindibili del romance con un leggero tono divertito e divertente che sdrammatizza tutte le scene, rendendo piacevole anche il “già visto”.
La componente di mistero legata agli attentati contro Bram Holmes inoltre crea una certa suspence, di modo che per il lettore una pagina tira davvero l’altra.

La principale innovazione del testo – che sta anche alla base della lieve ironia che lo permea – è proprio la maschera indossata da Susan nel corso delle sue interazioni con Bram Holmes, maschera che la costringe a cercare di districarsi da situazioni a dir poco incasinate: come può una presunta prostituta voler evitare di fare sesso con un cliente disposto a sborsare un sacco di quattrini? Le scene che ne nascono sono alquanto intriganti.

Di Manuela Chiarottino qui sul blog abbiamo già recensito alcuni romanzi più “impegnativi”; The Ghostwriter sicuramente impegnativo non lo è, però dimostra l’abilità dell’autrice di spaziare tra i generi più disparati. Io personalmente non sono una grandissima fan di questa tipologia di storia, tuttavia ho gradito la lettura: The Ghostwriter è perfetto per trascorrere qualche ora di relax sotto l’ombrellone, godendosi spensierati lo sviluppo della storia romantica e turbolenta tra Bram e Susan.

[Avvertimento: questo libro non è un erotico e non parla di BDSM, ci sono alcune scene di sesso ma non si avvicina minimamente alle descrizioni di Cinquanta Sfumature. Il paragone iniziale con Mr Grey riguarda il carattere comune tra lui e Bram Holmes, non il tipo di relazione sessuale raccontato.]

Vi ispira questo libro? Avete già letto qualcosa di Manuela Chiarottino?

Alex


Il libro The Ghostwriter è disponibile su Amazon. Se ti piacciono i nostri contenuti e vuoi sostenerci puoi farlo GRATUITAMENTE utilizzando per l’acquisto il link qui sotto. Per te il costo rimarrà invariato, e Amazon ci riconoscerà parte del suo ricavato.
Ti ringraziamo per il sostegno.


amore, autori emergenti, mistero, recensione, romance

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla nostra Newsletter:

Contatti

EMAIL

info.vcuc@gmail.com

Seguici


Licenza Creative Commons
Vuoi conoscere un casino? blog di VCUC è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso https://www.vuoiconoscereuncasino.it/contatti/.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarci e in seguito provvederemo a rimuovere il materiale in questione.