BLOGTOUR “Streghe d’Italia”: Tieni acceso il lume di Francesca Cappelli

Buongiorno a tutte e tutti!
Oggi ospitiamo una tappa del blogtour organizzato da NPS Edizioni e dedicato alla loro recente uscita Streghe d’Italia, un’antologia di racconti fantastici. In questa tappa conosciamo meglio l’autrice Francesca Cappelli e il suo racconto Tieni acceso il lume.

INTERVISTA ALL’AUTRICE

1) Due parole per presentarti. E soprattutto quanta magia c’è in te? 
Sono un racconta-storie che esercita questa professione in vari campi della vita. Lavoro nella scuola e inoltre mi occupo di musica, scrittura e teatro. Scrivo soprattutto storie che esplorano il fantastico. La magia è un linguaggio che ogni persona inventa e custodisce, e lo usa per interpretare tutte le cose. L’importante è non disimpararlo mai. Io cerco di esercitarlo ogni giorno.
2) Quali streghe compariranno nel tuo racconto? A quali leggende/storie di folclore ti sei rifatto/a?
Ho scelto gli Streghi della tradizione toscana. Mi ha fatto piacere tornare letterariamente nella mia terra, e inoltre mi affascina molto la leggenda di questi maghi legati alla custodia della natura, un po’ druidi e un po’ spauracchio per i bambini nelle notti oscure.
3) Dove è ambientato il racconto? Perché questa scelta? 
In un piccolo paese della Valle del Serchio, la zona dove, tradizionalmente, si possono incontrare gli Streghi. Ho scelto un luogo senza nome e senza particolare rilievo perché mi premeva mettere in risalto la figura dello Strego che si muove per tutte le zone della Toscana, seguendo la sua vocazione di spirito affine alla natura.
4) Un piccolo estratto dal racconto. 
La magia è legata in modo indissolubile alle anime. È l’ultima cosa che resterà dell’universo.
Cammino col mio passo d’ombra, varcando le soglie dei mondi a ogni battito. Sfioro le cose con dita che saggiano a modo loro, ascolto sangue e linfa scorrere in ogni cosa. Le case tristi di quest’area, l’asfalto crepato sotto i miei piedi, i cassonetti che traboccano di rifiuti, la panchina con un’asta divelta, l’albero risecchito che alza al cielo i suoi rami sfiniti dall’estate. E poi, se ascolto bene, posso percepire la forma della città, il punto in cui si immerge in un’altra e quello in cui, invece, confina con il verde delle campagne della Valle del Serchio. Sento il fiume: è facile da sentire, i fiumi hanno delle personalità eccentriche e si impongono con forza, disegnando la loro storia tutt’intorno a sé. 
5) Indicare una canzone, da ascoltare come colonna sonora al racconto.
“Siamo ospiti” (La Rappresentante di Lista)


BIOGRAFIA E CONTATTI AUTRICE

Francesca Cappelli nasce nel 1983 in provincia di Firenze. È insegnante di Lettere nella scuola media. I suoi racconti fantastici sono inclusi in svariate antologie. Ha pubblicato i romanzi “Il Negoziato del numero 47” (ed. Lettere Animate, 2015) e “L’altra anima della città” (NPS Edizioni, 2020). Si dedica anche alla musica folk, con il nome di Edlynn, e scrive spesso canzoni che accompagnano i suoi romanzi e racconti. Tra le sue passioni ci sono il gioco di ruolo, il teatro e il cosplay.

Blog: https://caferevolution.wordpress.com
Facebook: Edlynn – Francesca Cappelli
Instagram: francesca_cafe_revolution
Youtube e Spotify: Edlynn


Se la raccolta vi ispira, potete trovare ulteriori info (e acquistarla) QUI.

Alex

autori emergenti, fantasy, raccolta di racconti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla nostra Newsletter:

Contatti

EMAIL

info.vcuc@gmail.com

Seguici


Licenza Creative Commons
Vuoi conoscere un casino? blog di VCUC è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso https://www.vuoiconoscereuncasino.it/contatti/.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarci e in seguito provvederemo a rimuovere il materiale in questione.