BOOKS IN THE MAILBOX: round 2 – ottobre 2019

Buongiorno a tutti!

Inizia ufficialmente oggi il ROUND 2 di Books in the mailbox. Ricordate quando presentai il ROUND 1 a giugno? No? Allora potete recuperare tutte le info QUI.
Vi riporto comunque qui sotto le principali caratteristiche dell’iniziativa e le regole di questa seconda fase.

L’iniziativa si chiama Books in the mailbox (libri nella cassetta delle lettere… traduzione letterale e molto brutta, meglio lasciarlo in inglese, non trovate?).

In cosa consiste?
Diversi autori mettono a disposizione i loro romanzi, voi potete scegliere quelli che preferite per poi iscrivervi nelle rispettive liste di lettura (trovate tutto QUI, nell’apposito gruppo Facebook).
Ogni libro verrà spedito per posta dall’autore al primo lettore della lista, il quale avrà un tempo massimo di due mesi per leggerlo; dopodiché il lettore in questione dovrà spedire il libro per posta al lettore successivo, che ripeterà l’operazione, e così via fino a completare il giro.

I titoli tra cui potete scegliere sono i seguenti:
🔹Lo strano caso di Matilde Campi di Mariele Rosina
🔸L’ombra della Madre di Anna Maria Scampone
🔹Il fabbricante di suoni di Alessandro Ricci
🔸Angelion di Matteo Balzaretti
🔹Oltrebosco di Lorenzo Bosisio
🔸Legata alla Terra di Chiara Kiki Effe
🔹Le parole vissute di Emily Hunter
🔸Project Digito – Anima di Marco Chiaravalle
🔹Shameland di Stefano Caruso
🔸Il processo Siberia di Alessandro Gnani
🔹Sapessi, Luca di Giacomo Assennato



!! IMPORTANTE !!
– Il tempo massimo di lettura per ogni libro è due mesi.
– Ovviamente dovrete pagare la spedizione che farete al lettore successivo (Pieghi di libri con raccomandata: 4,63 euro).
– L’indirizzo di spedizione deve essere fornito in chat privata.
– Per ogni titolo possono prenotarsi al massimo 6 persone.
 Ogni partecipante può leggere al massimo 4 libri in totale tra ROUND 1 e ROUND 2.

– Nel caso in cui il libro da voi spedito non dovesse arrivare al destinatario, vi chiederemo di mostrarci le ricevuta del pagamento per la spedizione.
– Al termine del percorso il libro dovrà essere restituito all’autore.
– Se terminate di leggere un libro prima dello scadere dei due mesi, potete comunque inviarlo al lettore successivo. Siete pregati però di informarlo.
– Obbligatoria l’iscrizione al blog (inserisci la tua mail nella newsletter in basso).


Con i libri viaggeranno anche dei quaderni (forniti dagli autori), sui quali i partecipanti potranno/dovranno esprimere il proprio parere sulle opere: potrete scrivere recensioni, brevi commenti, fare disegni, segnare le citazioni che più vi sono piaciute, prendere appunti e tanto altro. Tutto ciò che vi viene in mente è ben accetto.

Potrete inoltre postare sul gruppo Facebook foto delle vostre letture e commenti in itinere.
Vi invitiamo anche e soprattutto a pubblicare post all’infuori del gruppo, così da incuriosire altri lettori e contatti.

Lasciare una recensione su Amazon non è obbligatorio, anche se consigliato. In caso di commenti negativi vi invitiamo a scrivere prima all’autore coinvolto.

Educazione, rispetto e gentilezza sono di vitale importanza: insulti e offese non saranno tollerati.



IN BREVE
A sceglie quali libri vuole leggere. Ogni autore spedisce il libro al suo A, che legge il libro in due mesi e scrive nel quadernino le sue impressioni. Quando A finisce di leggere spedisce il libro (e il quaderno) a B, che poi spedirà a C e così via.

Al termine del percorso il libro dovrà essere restituito all’autore.

QUANDO INIZIA?
I libri verranno spediti dal 15 ottobre 2019.


Che ne pensate? Vi ispira l’iniziativa? Per partecipare dovete iscrivervi QUI.
Tutti gli aggiornamenti verranno forniti sul gruppo Facebook.

ALEX

Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla nostra Newsletter:

Contatti

EMAIL

info.vcuc@gmail.com

Seguici

«Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001»