Detesto il rosa – Anna Maria Scampone

Buongiorno a tutti!
Oggi è l’8 marzo, Giornata internazionale della donna, e per l’occasione da ieri è disponibile su Spotify (QUI) la nostra puntata podcast Il rosa è maschilista?. Vi invitiamo ad ascoltarla e a farci sapere cosa ne pensate. 

Intanto, per riflettere sul tema, vi proponiamo un breve testo scritto dall’autrice Anna Maria Scampone (Di donne e di coltelli, L’ombra della madre): semplice ma dritto al punto.
Ascoltate con attenzione la voce di questa bambina…


DETESTO IL ROSA


Detesto il rosa, qualsiasi sfumatura di rosa.

Mi piace il blu, il verde, il rosso, persino il pervinca

(qualsiasi tonalità di colore essa sia)

ma-non-il-rosa!

Sarà perché, sin dal mio primo giorno di vita,

sono stata infiocchettata come una bambolina,

coperta di trine e merletti… e di rosa.

Rosa shocking, rosa antico, rosa scuro, rosa chiaro

rosa, rosa, rosa… nauseante come una scorpacciata di zucchero filato.

Adoro i jeans, le tshirt con i supereroi,

le sneakers, i calzini arrotolati alla caviglia,

i capelli rasati con il ciuffo davanti.

La mia mamma dice però

che sembro un maschiaccio

«Non va bene per una signorina» mi rimprovera.

«Così non ti vorrà nessuno

e resterai zitella.»

Come se a me importasse.

Io da grande voglio fare la donna libera,

voglio una vita che non inizi con c’era una volta

e finisca con… e vissero felici e contenti.

Voglio attraversare lo specchio come Alice,

indossare le scarpe rosse di Dorothy,

sconfiggere il lupo come Cappuccetto Rosso

avere il coraggio di scappare dalla torre come Rapunzel.

Sì, voglio essere una persona libera

come il sole, il vento e le corse a perdifiato.

Non È facile, lo so. Tutto quel rosa

e le barbie… e il cofanetto dei trucchi

e le cose da femmina…

e le veline, le letterine, le vallettine

le canzoni, il cinema, persino i videogiochi

vogliono cristallizzarmi in un ruolo,

cancellare la mia identità

omologarmi

rendermi conforme

rinchiudermi nel cellophan delle convenzioni

ma io non ci sto

e  LO griderò al vento

CHE sono unica e speciale.


Ringraziamo Anna Maria per averci permesso di pubblicare questo testo qui sul blog. Ora ci piacerebbe sapere cosa ne pensate voi: siete d’accordo? Vi ha colpiti? Secondo voi il rosa è maschilista?

ALEX

donne, Femminismo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla nostra Newsletter:

Contatti

EMAIL

info.vcuc@gmail.com

Seguici


Licenza Creative Commons
Vuoi conoscere un casino? blog di VCUC è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso https://www.vuoiconoscereuncasino.it/contatti/.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarci e in seguito provvederemo a rimuovere il materiale in questione.